“La rivolta delle vacche”: bloccati i lavori dell’eolico

Nel pomeriggio di oggi i lavori di trivellazione geognostica che si stavano svolgendo in località La Montagna di Morcone per conto della società eolica Dotto Morcone sono stati sospesi su sollecitazione degli allevatori morconesi, assistiti dagli avvocati Lena Fusco e Sandra Sandrucci, con l’intervento dei Carabinieri Forestali.

A dare notizia di quanto avvenuto, in quella che è già stata ribattezzata la ‘rivolta delle vacche’ è stato Michele Ponte presidente del Comitato “Tutela e Salvaguardia del Territorio della Montagna di Morcone”. 

“Già nei giorni precedenti – spiega Ponte – era stata constatata la presenza del macchinario per i sondaggi sui terreni di uso civico della montagna morconese destinati al pascolo del bestiame. Gli allevatori hanno contestato l’interferenza dei lavori di trivellazione finalizzati alla redazione e realizzazione del progetto dell’impianto eolico con l’abituale libero pascolo dei propri animali. Infatti le ‘fide pascolo’ rilasciate dal Comune di Morcone permettono ai cittadini morconesi l’utilizzo storico dei pascoli permanenti che garantiscono agli animali tecniche di allevamento e di alimentazione dei capi pascolanti che dona alle carni e alla produzione lattea caratteristiche qualitative specifiche e identificabili. L’interferenza con il libero pascolo si è evidenziata allorquando in mattinata le mucche al pascolo si sono radunate, ad un certo punto, attorno alla trivella perché proprio in quella zona è presente un erbaggio per un gran numero di animali allo stato brado, particolarmente appetibile, tanto da aver completamente circondato gli operatori della trivella che sono stati costretti a chiedere l’intervento degli allevatori per poter lasciare la postazione”.

fonte ilquaderno.it

Condividi la notizia con i tuoi amici, e per essere sempre aggiornati in tempo reale, clicca Mi Piace sulla pagina ufficiale di Morcone.net su Facebook

banner_baita_LIBRO