Scuole sicure, verso la costituzione del comitato

hp

Di sicurezza nelle scuole, tornata in discussione e tema di attualità in seguito ai recenti tragici fatti di Amatrice e delle zone terremotate, si è parlato e se ne continua a parlare in un dialogo fortemente voluto dai genitori dei ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado, che chiedono a gran voce alle autorità competenti lo stato di sicurezza e conformità degli edifici scolastici che ospitano i loro figli.

A tal proposito, si terrà il giorno 13 Ottobre pv alle ore 16.30 presso l’ex-Chiesa di San Salvatore un incontro sulla costituzione di un comitato legittimato a dialogare con le istituzioni competenti, come prosecuzione di altre azioni promosse in precedenza come petizioni e raccolta firme.

In seguito alla petizione con la quale chiedevamo chiarimenti e risposte dall’amministrazione in merito alla sicurezza delle scuole del nostro comune – riferiscono le rappresentanti Teresa Chiassetti e Samanta Falaguerra –  volevamo informarvi su quanto fatto fino ad ora e su quello (tanto) che ancora c’è da fare. Non sappiamo quanto l’amministrazione abbia preso sul serio l’appello di noi genitori, visto che il tempo sta trascorrendo senza aver ricevuto rilevanti notizie in merito, ma siamo fiduciosi. Successivamente al primo incontro tenutosi nella ex Chiesa s. Salvatore in data 14/09/2016 al quale erano presenti alcuni genitori, una rappresentanza di docenti ma nessun amministratore, abbiamo chiesto al sig. Sindaco di convocare un consiglio comunale come occasione per incontrarci e affrontare l’argomento in questione, invito gentilmente declinato e incontro rimandato al convegno “Rischio sismico nel Sannio, piano di emergenza comunale e costituzione Nucleo protezione Civile”, precedentemente organizzato nell’area fiera durante i giorni di apertura della stessa, come se quella fosse stata la giusta sede per ascoltare le preoccupazioni di noi cittadini e genitori ed eventualmente trovare dei punti d’incontro relativi al problema SICUREZZA SCUOLA.

Convegno interessante ma che ha lasciato, se non aumentato, gli stessi dubbi ( i nostri ragazzi sono al sicuro in caso di sisma nelle strutture didattiche che li ospitano?). In compenso, siamo venuti a conoscenza della pianificazione di emergenza e del riassetto urbanistico comunale di altri comuni, e ce ne rallegriamo. Il sig. Sindaco, in tale sede, ha assunto l’impegno di incontrare nei primi di ottobre (ma il mese è già iniziato?) una rappresentanza di genitori, il dirigente scolastico e i tecnici comunali per discutere finalmente tutti insieme ciò che realmente ci interessa: LA SICUREZZA SCOLASTICA DEI NOSTRI FIGLI! Inoltre ha più volte ribadito che essendo un obbligo di legge verranno effettuate le valutazioni sismiche sugli immobili che ospitano la scuola primaria ed il liceo scientifico.

Preoccupazione dunque, ma anche interesse per la sicurezza di tutta la comunità scolastica, con la citazione di Gramsci che ci ricordano le due rappresentanti:

… Fra l’assenteismo e l’indifferenza poche mani, non sorvegliate da alcun controllo, tessono la tela della vita collettiva, e la massa ignora, poiché non se ne preoccupa, e allora sembra che la storia non sia altro che un enorme fenomeno naturale, un eruzione, un terremoto del quale rimangono vittime tutti, chi ha voluto e chi non ha voluto, chi sapeva e chi non sapeva, chi era stato attivo e chi indifferente….”.

Per essere sempre aggiornati in tempo reale, cliccate Mi Piace sulla pagina ufficiale di Morcone.net su Facebook

Fiera17_endbanner