Green Guerrilla, quando la guerra fa bene all’ambiente

Lo scorso 10 luglio si è tenuto il secondo degli appuntamenti a cadenza mensile che l’Associazione “VerdeMente” ha dedicato alla cura e alla riqualificazione degli spazi pubblici di Morcone e dintorni.

In linea con l’esigenza di essere presenti su tutto il territorio, questi interventi si svolgono alternatamente in luoghi del centro storico e nelle contrade: dopo un primo intervento nel centro del pese dunque, questa volta è toccato all’Oasi WWF Lago di Campolattaro, luogo di importanza cruciale per tutto il circondario, non solo per il nostro paese. Infatti per questo evento l’Associazione Verdemente è riuscita ad attivare una proficua collaborazione con il “Forum dei Giovani” di Campolattaro e con l’associazione “NaturalMente Oasi”, che ha visto i giovani tutti dedicare un’intera giornata alla cura del rifugio che ospita i visitatori e i suoi dintorni, nonché alla pulizia di alcuni tratti delle sponde del lago.

La zona dell’Oasi, molto vasta, è affidata alle risorse fisiche e materiali di pochi volontari e ed è stata scelta come obiettivo della seconda “green guerrilla” proprio perché meritevole di più attenzioni. È da tempo oramai che si fa un gran discutere sulle prospettive che si aprirebbero in seguito ai possibili usi e destinazioni dell’invaso, ma a monte di tutti i possibili pro e contro c’è sicuramente la conoscenza del posto e l’appropriazione, prima ancora che fisica, “ideale” dello stesso, come ribadito più volte durante la giornata dai volontari di NaturalMente Oasi:

questo luogo appartiene a tutti, può essere usato e goduto da chiunque e noi, nel nostro piccolo, abbiamo cercato di rendere tutto ciò un pochino più possibile.

I ragazzi di VerdeMente, sempre con lo sguardo volto all’obiettivo, non si lasciano distrarre dagli ottimi successi che stanno meritando e ottenendo

Non è ancora tempo di valutazioni, la battaglia continua. Noi ci siamo e per continuare ad esserci abbiamo bisogno del supporto fisico, mentale ed economico di tutta la cittadinanza. Troviamo insieme delle pratiche che siano alternative, senza essere subalterne al grigio pensiero dominante che ci vuole indifferenti, pronti a scrollare le spalle e dire “chest’è”!

La salute della nostra terra va di pari passo con quella della nostra comunità.

Per essere sempre aggiornati in tempo reale, cliccate Mi Piace sulla pagina ufficiale di Morcone.net su Facebook