Deformazioni Artistiche, la mostra delle opere di Agostino Cumbo

Dal 28 giugno al 5 luglio le sale di Palazzo Paolo V si animano grazie alle opere di Agostino Cumbo in occasione della mostra Deformazioni Artistiche, che raccoglie dipinti realizzati nell’ultimo triennio, dal 2015 ad oggi e traccia una prima ricognizione sulla ricerca dell’artista beneventano.

Curata da Azzurra Immediato, Deformazioni Artistiche chiarisce quanto l’artista abbia volutamente scelto di affidare il proprio sentire pittorico ad un codice ben definito, generato attraverso la commistione di forma, colore, geometria e simbolo. In tal modo, il suo processo di indagine sul reale – che non si esaurisce con una esposizione e che non è un punto d’arrivo ma rappresenta una tappa all’interno di una ricerca in itinere – si affida a slittamenti concettuali che perdurano e seguono una varietà di grammatica nell’ambito di un più ampio abbecedario, divenuto tratto riconoscibile dell’artista. Il suo universo cosmogonico si avvale di iconiche figurazioni, di molteplici architetture spaziali che definiscono la superficie della tela in maniera ermetica, pur recando soggetti, almeno in parte, riconoscibili seppur traslati in una dimensione di prassi che (con)fonde distanze e peculiarità, oltre alla percezione di riconoscibilità del fruitore, in un rebus intellettivo interessante e di utopica aspirazione, afferente ad una onirica dimensione. Allievo del Maestro Igor Verrilli, Cumbo si è formato presso La Casa di Schiele, a Benevento, optando per una continua ricerca sperimentale, che si sofferma su alcuni temi specifici, simbolici, intriganti e trasversali.

La mostra sarà aperta al pubblico tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, con ingresso gratuito, Palazzo Paolo V, Corso Garibaldi 14, Benevento. Per info 339 2848052

 

Condividi la notizia con i tuoi amici, e per essere sempre aggiornati in tempo reale, clicca Mi Piace sulla pagina ufficiale di Morcone.net su Facebook

Paradise Baccalà Festival end

Comments

comments