Raccolta differenziata, Morcone premiata ma la guerra è sui numeri

È stata presentata ieri mattina la XIII edizione di Comuni Ricicloni Campania 2017 di Legambiente, il riconoscimento ai Comuni per la migliore qualità di raccolta differenziata. Sono definiti comuni ricicloni 2017 tutte quelle amministrazioni che hanno raggiunto la percentuale del 65% (come richiesto dalla normativa vigente).

Dopo i primi lusinghieri risultati del 2014 e 2015, dove la percentuale di raccolta differenziata raggiungeva costantemente valori superiori al 70%, la classifica dei Comuni Ricicloni del 2017 conferma per Morcone il trend del 2016. Così, se un anno fa i risultati indicavano il 69,5% di produzione differenziata, nel 2017 questa percentuale scende ancora, fermandosi solamente al 66.8%.

Il risultato tuttavia non impedisce di posizionarsi al 15mo posto in Campania tra i comuni sotto i 10.000 abitanti (per rapporto procapite secco residuo).

Numeri diversi invece emergono se si consultano le statistiche elaborate dal portale MySir (promosso tra gli altri sempre da Legambiente Campania), che indica una produzione di differenziata a Morcone vicina al 73%.

Ma allora perchè queste discrasie? Sembra che ci siano diversi sistemi di calcolo, premianti in alcuni fattori, che vanno ad inficiare tali numeri, per cui la percentuale di differenziata si può posizionare in una forbice che può arrivare quasi al 10% di ampiezza.

Per la verità tali differenze già una volta erano emerse, visto quanto successo qualche mese fa in seguito alla pubblicazione delle elaborazioni Infodata che evidenziava una discrepanza di tali valori, come puntalmente evidenziato dall’Assessore all’Ambiente del Comune di Morcone, Marzio Cirelli. Conferma necessaria vista anche l’importanza, oltre all’aspetto ambientale, per evitare le sanzioni derivanti dal mancato raggiungimento del 65% di raccolta differenziata.

Condividi la notizia con i tuoi amici, e per essere sempre aggiornati in tempo reale, clicca Mi Piace sulla pagina ufficiale di Morcone.net su Facebook