Soldi falsi, il 64enne rimesso in libertà

Rimesso in libertà Elio Fortunato, il 64enne di Morcone finito ai domiciliari, martedì, dopo essere stato fermato a Benevento, dai carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia, per possesso ai fini della spendita e dello spaccio di banconote false.

La decisione è stata adottata pochi minuti fa dal gip Flavio Cusani, che, dopo aver convalidato l’arresto, non ha ritenuto di applicare alcuna misura cautelare, a differenza di quanto chiesto dalla Procura, che avrebbe voluto fossero confermati gli arresti in casa, nei confronti dell’indagato. Che, assistito dagli avvocati Roberto Prozzo ed Antonietta Fortunato, che avevano depositato una corposa memoria, si era difeso respingendo l’accusa contestata.

Spiegando di non aver avuto alcun ruolo, e di ignorarne la provenienza, rispetto a quel pacchetto sigillato contenente 199 banconote da 50 euro grossolanamente false. Fortunato ha anche aggiunto di non essere in grado di definire l’origine della 20esima banconota da 50 euro e di quella da 20 euro che custodiva nella giacca, entrambe con una serie diversa da quelle rinvenute nel cruscotto dell’Audi che guidava.

Il 64enne, che ha accennato anche alla possibilità che queste due ultime banconote, gli fossero state rifilate a sua insaputa, ha ricostruito i suoi movimenti:ha precisato di essere andato a Napoli il giorno prima, dove aveva comprato un’accetta, e di essersi intrattenuto, il martedì, con una persona nel bar di un distributore di carburanti nel capoluogo sannita Terminato l’incontro, si era rimesso in macchina e si era avviato lungo il viale Mellusi, dove era stato bloccato dai carabinieri.

fonte ottopagine.it

 

Condividi la notizia con i tuoi amici, e per essere sempre aggiornati in tempo reale, clicca Mi Piace sulla pagina ufficiale di Morcone.net su Facebook