Corso avanzato di genealogia, alla ricerca delle origini dei cognomi

Che origine ha il cognome? Si è cercato di capirlo durante il primo corso avanzato di Genealogia a Morcone, organizzato in collaborazione con la biblioteca B.A.M. Enrico Sannia e il quotidiano internazionale Un Mondo d’Italiani.

Grande soddisfazione per l’avvio dei corsi, che vengono proposti dopo i corsi base in giro per il Mezzogiorno come nei comuni di Vibo Valentia, Bernalda, Campochiaro, Bojano, Morcone.

Un’ampia partecipazione – ha dichiarato il docente del corso, Domenico Carriero – ha fatto da cornice alla prima lezione del 7 ottobre, in cui abbiamo introdotto una serie di argomenti che approfondiremo nel corso: dal carattere familiare, allo stemma di famiglia, alla ricerca catastale e notarile, alla ricostruzione della vita dei parenti emigrati, alla carriera militare. Il tutto per riuscire a compilare la nostra versione del Libro di Famiglia. Dopo aver approfondito il tema del carattere di famiglia che si tramanda post-mortem, passando attraverso gli epitaffi sulle lapidi o i ricordi che i parenti lasciano sui “santini”, sui manifesti funebri e necrologi in occasione della scomparsa dei nostri cari defunti, nella seconda lezione del 14 ottobre i corsisti hanno mostrato il lavoro di ricerca eseguito sulle sepolture e necrologi dei propri antenati. Inoltre è stato affrontato il tema dell’origine del significato del proprio cognome: abbiamo visto come questi siano nati nel Medioevo come “soprannomi” (dal latino “cognomen”) legati alla provenienza (es. Montanaro, Dal Bosco, Di Roma, ecc… ) o ad un nomignolo originato da un pregio o difetto fisico (es. Gobbo, Rosso, Mancino, ecc.) o ad un mestiere (es. Sella, Ferraro, ecc.) oppure all’indicazione del padre e della madre (es. Di Mario, Di Fabio, Benedetti, ecc..).

Morcone, un modello da seguire

“Continuo a considerare Morcone – ha dichiarato Domenico Carriero – come un comune modello e lungimirante, dove la strategia di potenziamento dell’offerta culturale per tutta la popolazione è passata anche attraverso un efficace connubio Comune-Scuola, allargando l’offerta formativa per le nuove generazioni su una scienza, la genealogia, che permette di identificare e conoscere la roccia sulle quali le stesse generazioni stanno crescendo. Un grazie al Comune di Morcone – ha concluso Domenico Carriero – al Vice Sindaco Ferdinando Pisco, alla Dirigente Dott.ssa Parlapiano, all’organizzazione del corso a cura della B.A.M. Enrico Sannia e di Un Mondo D’Italiani, alla terza classe del Liceo Scientifico Don Peppino Diana che continua il percorso di studi genealogici dopo aver frequentato il corso base

fonte unmondodiitaliani.com

 

Condividi la notizia con i tuoi amici, e per essere sempre aggiornati in tempo reale, clicca Mi Piace sulla pagina ufficiale di Morcone.net su Facebook

banner_baita_LIBRO