Oggi la protesta sulla statale 87: ‘No a invasione della monnezza nel Sannio’

E’ il giorno della protesta contro la realizzazione dell’impianto di compostaggio a Sassinoro. Ancora una volta sono stati in centinaia a scendere in strada per dire no ai rifiuti nel Sannio. Una marcia popolare partita da contrada Guadocavalli, nel territorio di Sepino, e proseguita lungo la statale 87 con l’obiettivo – secondo i cittadini del Comitato civico organizzatore – “di salvaguardare e proteggere la storia e le tradizioni di un intero comprensorio”. “Non ci resta che marciare insieme – ribadiscono lungo il tragitto che li porterà al presidio permanente di contrada Pianella – per poter avere ancora la speranza di vivere nelle nostre case e di avere un futuro per i nostri figli”.

In coda al corteo di questa mattina le auto e soprattutto i trattori perché ad essere in pericolo – spiegano ancora una volta – è soprattutto la ‘salute’ di un terra a vocazione prettamente agricola. Accanto ai cittadini, i sindacati, le associazioni di categoria, la politica e i sindaci del comprensorio. Davanti a tutti uno striscione e il messaggio forte e chiarissimo: “Difendi la tua casa, la tua terra, il tuo futuro dall’invasione della monnezza”.

Grazie alla volontà di associazioni e istituzioni, sia campane che molisane, è nato il Comitato civico che continuerà la battaglia in tutte le sedi con l’unico obiettivo di tutelare la Valle del Tammaro: l’acqua, l’aria, l’ambiente, il tratturo, i santuari e tutte le imprese che vivono e creano sviluppo sul territorio.

Intanto sulla vicenda è intervenuto nella giornata di ieri anche il vicepresidente della Regione, Fulvio Bonavitacola, che ha teso la mano ai cittadini garantendo disponibilità all’ascolto e al dialogo per istanze, se supportate da dati verificabili. “La Regione non ha scelto Sassinoro, dove è in corso un’iniziativa privata”, ha aggiunto per poi attaccare l’Ato sulla gestione del ciclo rifiuti.

fonte ntr24.tv

Condividi la notizia con i tuoi amici, e per essere sempre aggiornati in tempo reale, clicca Mi Piace sulla pagina ufficiale di Morcone.net su Facebook

BuoneFeste

Comments

comments