Il Presepe nel Presepe 2018 – Lo spot

Rivivere la nascita di Nostro Signore è davvero un’emozione unica che deve essere vissuta in prima persona. Nel breve filmato che segue vogliamo mostrare come viene rappresentato questo presepe, unico nel suo genere

Non poteva esserci definizione migliore per definire una manifestazione singolare, giunta quest’anno, alla 34ª edizione. Morcone questa cittadina aggrappata ad una montagna conserva tutte le caratteristiche per essere un presepe. Chiunque passando nella valle del Tammaro non può non associare questo antico Borgo sovrastato dalla Rocca ad un caratteristico presepe napoletano. La peculiarità del presepe di Morcone, e che per certi aspetti lo rende unico, è il fatto di poterlo dividere, come si fa al teatro, in due atti. Si inizia, infatti, con la visita agli ambienti ricreati del centro storico in cui vengono rappresentati i vecchi mestieri, che tanto lustro hanno dato alla nostra cittadina. Si salgono scale, si attraversano vicoli e piccole piazze, s’incontrano artigiani, massaie, lavandaie, artisti, pescatori nel torrente, mercanti e un mulino ad acqua perfettamente funzionante.

E così, seguendo questo percorso, ci si ritrova fuori Porta San Marco dove in uno scenario irreale, attraversato dal torrente e dominato da “La Prece” possiamo assistere (ore 18 e ore 20,00) alle scene della Natività, iniziando dall’Annuncio a Maria fino a raggiungere l’apoteosi con la nascita di Gesù e l´arrivo dei pastori illuminati dalle centinaia di fiaccole e dall’accecante bagliore de Le ‘ndocce di Agnone. La stella cometa, infine, guiderà i Magi, fino alla grotta. Riapri gli occhi l´incanto è finito… Gesù è nato…

Per informazioni, è online il sito del Presepe del Presepe

 

Per essere sempre aggiornati in tempo reale, cliccate Mi Piace sulla pagina ufficiale di Morcone.net su Facebook

 

Comments

comments