Raccolta differenziata, Morcone bene ma non benissimo

 

Il Sole24Ore ha pubblicato la mappa provinciale della percentuale di Raccolta Differenziata riferita all’anno 2015 secondo gli ultimi dati ufficiali disponibili, pubblicati dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale ed elaborati da Infodata. I colori variano dal rosso al verde a seconda di quanto sia più alta la percentuale di rifiuti differenziati nel corso dell’anno di riferimento.

Se si guarda alle provincie, è Treviso quella in cui la gestione dei rifiuti ha permesso di ottenere i risultati migliori in termini di riciclo. Qui infatti nel 2015, in media, l’85,22% dell’immondizia è stata differenziata. Seguono Mantova, in Lombardia, con l’80,3% e di nuovo in Veneto Belluno con il 76%.  All’estremo opposto, ecco la Sicilia. Le quattro peggiori provincie italiane per raccolta differenziata, sempre secondo Ispra, sono Enna, Siracusa, Messina e Ragusa.

A livello di singolo comune, il risultato migliore lo registra San Lorenzo Maggiore, poco più di duemila abitanti distribuiti su 16 chilometri quadrati di territorio in provincia di Benevento. Stando ai dati Ispra, questo piccolo comune campano ha differenziato il 94,4% dei rifiuti prodotti.  E Morcone? Nel 2015 la percentuale di raccolta differenziata ha raggiunto il 63,90%, valore molto vicino alla media della Provincia di Benevento.

L’Assessore all’Ambiente del Comune di Morcone, Marzio Cirelli, ha commentato i dati con un pizzico di amarezza, visti gli sforzi che vengono profusi nel miglioramento di questo servizio, specie nelle contrade, che spesso non producono effetti sul miglioramento della raccolta, riconducibili purtroppo alla mancata collaborazione di parte dell’utenza:

Le multe effettuate per le violazioni del Regolamento sui Rifiuti Urbani sono una dimostrazione di quanto il territorio perde anche economicamente nel non rispettare le regole. E quando questo avviene, si tratta di una doppia sconfitta, visto che il cittadino ha da guadagnare effettuando una raccolta differenziata oculata che verrebbe anche premiata con gli sconti sulla TASI così come previsto dalla tracciabilità introdotta dai codici a barre.

Effettivamente, rispetto ai dati ufficiali del 2014 la percentuale di raccolta differenziata è scesa sotto alla soglia del 65%, e l’andamento attuale potrebbe essere molto più positivo con la collaborazione di tutti.

Già nel 2016 c’è stato un miglioramento – continua l’assessore Cirelli –  in virtù del quale è stato possibile applicare uno sconto del 5% sulla Tasi come recentemente approvato in Consiglio Comunale. Se ci sono benefici, ripeto, è importante e giusto che questi siano per tutti.

Condividi la notizia con i tuoi amici, e per essere sempre aggiornati in tempo reale, clicca Mi Piace sulla pagina ufficiale di Morcone.net su Facebook

Fiera17_endbanner