XLV Fiera di Morcone, bilanci e riflessioni

A più di una settimana dalla fine della manifestazione, per la Fiera di Morcone 2018 è tempo di bilanci. Giunta alla sua 45esima edizione, anche quest’anno la kermesse espositiva che dal lontano 1974 anima l’Alto Tammaro, conferma la sua importanza e il suo successo. È proprio questo, infatti, il primo grande risultato positivo della Fiera di Morcone, l’unica in grado di coinvolgere istituzioni, enti, associazioni di categoria, partner ma anche espositori e fornitori.  La sinergia che riesce a creare una manifestazione di questo tipo è evidente e chiara e l’affluenza di visitatori che ogni anno la caratterizza ne è la prova. Parlando in numeri, la Fiera di Morcone 2018 ha visto un aumento degli utenti, il 10% in più rispetto al 2017, dovuto indubbiamente alla vasta gamma di offerta espositiva che la Fiera ha proposto. Oltre agli espositori “storici”, per i quali la Fiera rappresenta un appuntamento fisso, altro dato positivo è la presenza numerosa di nuove aziende, che per la prima volta sono giunte a Morcone. A questo, si aggiunge un ricco programma di eventi e incontri che hanno arricchito notevolmente la Fiera 2018, sebbene i tempi fossero stretti per il cambio di presidenza, avvenuto soltanto nel mese di Agosto.

Il Presidente Gioi Capozzi, dunque, ha avuto a disposizione solo 60 giorni per dare forma alla prima Fiera sotto la sua reggenza, riuscendo ad ottenere il sostegno da parte di partner di altissimo profilo:

“La CIA, Confagricoltura, Confindustria, l’ Università degli studi del Sannio e l’ Università degli studi del Molise, l’ASEA e l’ I. C. “E. De Filippi” di Morcone hanno accettato con entusiasmo il mio invito, per nulla spaventati dal poco tempo a disposizione. Hanno creduto in me, al mio progetto ma soprattutto all’enorme potenzialità di questo territorio, idea centrale attorno alla quale ho cercato di sviluppare tutta la manifestazione. Non posso che essere onorato della fiducia che mi è stata accordata e, dunque, il mio ringraziamento è doveroso e sentito”, ha dichiarato il Presidente Capozzi.  “Mi sento di ringraziare il mio staff e tutti coloro che, a vario titolo, hanno reso possibile il successo di questa mia prima edizione, punto di partenza per un miglioramento e una riqualificazione non solo dell’offerta fieristica ma di tutto il CentroFiere”.

Nonostante la crisi che dilaga nel settore delle fiere campionarie, quella di Morcone continua, dunque, a mantenere intatta la sua importanza per il Sannio e per tutta la Regione Campania. Come sostenuto dal Presidente Capozzi, i successi di quest’anno non possono e non devono rappresentare un punto di arrivo; al contrario far riflettere sulle potenzialità del CentroFiere come volano di promozione e sviluppo dell’intero territorio.

 

 

Condividi la notizia con i tuoi amici, e per essere sempre aggiornati in tempo reale, clicca Mi Piace sulla pagina ufficiale di Morcone.net su Facebook

 

Comments

comments