Incontro micro-zonale “Aggiungi un posto a tavola”

Il prossimo 19 Giugno Morcone sarà protagonista dell’Incontro micro-zonale “Aggiungi un posto a tavola” promosso dalla Gioventù Francescana (Gi.Fra.) Campania-Basilicata.

Con una grande gioia che portiamo nel cuore, vi presentiamo questo progetto che abbiamo scelto tutti insieme di vivere collaborando con le fraternità locali vicine, ovvero le fraternità di Benevento “Le Grazie”, Circello, San Bartolomeo in Galdo e Pietrelcina.

aggiungiunpostoatavola

La locandina dell’evento

L’obiettivo è quello di:
– Vivere una giornata di Fraternità con chi non sempre ha l’opportunità di farlo, perché dimenticato, etichettato, emarginato, lasciato solo e messo agli angoli della nostra società.
– Aprire gli occhi sul territorio che ci circonda, sulla realtà che è accanto a noi e che spesso non vediamo o fingiamo di non vedere rimanendo indifferenti.
– Approfondire e “studiare” i bisogni che sono attorno a noi, cercando di capire quale può essere il nostro ruolo e se e come possiamo soddisfare le esigenze presenti.
– Consolidare o creare una relazione con istituti di assistenza a tutti i livelli, rafforzando o ponendo le basi per un progetto futuro di sostegno. È bene che una giornata del genere non resti l’evento di una volta, ma trovi il suo sbocco in un accompagnamento più continuo.

Ma concretamente cosa faremo?
La giornata inizierà per noi gifrini dalla mattina, con l’accoglienza e la formazione in preparazione all’evento tenuta da Fra Luigi la Vecchia, il quale approfondirà il tema del servizio partendo dalla frase di Papa Francesco che abbiamo scelto come guida per questo evento:
“Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore.”

Ed è proprio racchiuso in questa frase il senso di questa esperienza che, per la prima volta, vedrà Morcone invasa da tanti giovani che porteranno il loro entusiasmo e la loro gioia inizialmente tra le strade della nostra cittadina. Si formerà, infatti, un corteo partendo dal Convento, passando per via degli Italici e via Roma, fino a piazza Manente, dove ci sarà un momento di animazione e festa.
In seguito durante il pomeriggio, si formeranno gruppi, i quali si dirigeranno nelle varie strutture del territorio in cui più c’è bisogno di aiuto, sostegno, assistenza e protezione, con le visite del DSM (Dipartimento di Salute Mentale), della RSA (Residenza Sanitaria Assistenziale) e della casa famiglia ospitati nell’ex Ristorante “Belvedere”.